Si prega di inviare le segnalazioni con almeno una settimana di anticipo (entro il venerdì precedente), allegando un file con le principali informazioni (copertina, breve testo introduttivo, indicazioni bibliografiche, ecc.).

Segnalazioni editoriali

2014

Nikolaj Michajlovič Karamzin, Lettere di un viaggiatore russo, a cura di S. Pavan, traduzione di M. Olsuf'eva, Rosslyn-Dom, ebook 2014

Le "Lettere di un viaggiatore russo" costituiscono un genere letterario ibrido. Lettere, diario, resoconto, memorie e narrazione concorrono a formare un testo sincretico, dove realtà e finzione, pensiero filosofico e immaginazione, contemporaneità e passato si mescolano in modo indissolubile, sino a creare un insieme di aspetti peculiarmente indivisibili. Leggerle significa viaggiare idealmente nell’Europa della fine del XVIII secolo, e il lettore “viaggia” attraverso i dialoghi tra Karamzin e gli uomini che egli incontra, talvolta di persona e talvolta in un dialogo con i morti, sollecitato dal luogo in cui egli si trova; il lettore, per interposta persona, sente le voci di Kant, Nicolai, Herder, Wieland, Rousseau, Young, Gellert, Gessner, Wieland, Thomson, in un elenco senza ordine, dettato dalla geografia e non dalla storia. Quella qui presentata è la prima traduzione in italiano, di Marija Olsuf’eva, riveduta e annotata da Stefania Pavan.

­