Chi siamo

L'Associazione Italiana degli Slavisti (AIS) è una libera associazione di studiosi e studiose, fondata a Roma nel 1971, che intende promuovere gli studi slavistici in Italia, favorendo il dialogo fra i suoi soci e fra le sedi universitarie, i centri di studio e le istituzioni che a vario titolo si occupano del mondo slavo anche fuori dai confini italiani.

L'AIS collabora inoltre con le altre consimili associazioni nazionali e con il Consiglio Universitario Nazionale, con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e con l'Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca, al fine di favorire lo sviluppo dell'insegnamento delle discipline slavistiche nelle università italiane.

L'AIS pubblica la rivista «Studi Slavistici» e la collana «Biblioteca di Studi Slavistici». Ogni cinque anni organizza un proprio Congresso nazionale (l'ultimo si è tenuto a Torino nel 2016). Sostiene inoltre e offre il proprio patrocinio ad altre iniziative scientifiche di particolare rilievo.

L'AIS è rappresentata dal proprio Presidente all'interno del Comitato Internazionale degli Slavisti (MKS), cui spetta il compito di organizzare con cadenza quinquennale i Congressi Internazionali degli Slavisti (l'ultimo si è tenuto a Minsk nel 2013) e di coordinare il lavoro scientifico svolto dalle sue varie Commissioni.

XVI Congresso Internazionale degli Slavisti
(Belgrado, 20-27 agosto 2018) Congresso

image credits

Colloquio interdisciplinare "Alter/ego. Confronti e scontri nella definizione dell'altro e nella determinazione dell'io"

image credits

Bando per contratto di insegnamento "Lingua russa III" (48 ore)

Call for Papers per la Giornata di studi "Le plurilinguisme à l'épreuve de la traduction"

Call for Papers per il convegno internazionale "International Scientific Conference MUSLIM EAST IN EASTERN AND SOUTHERN SLAVIC LITERATURE"

Presentazione del volume di Damiano Rebecchini "Il business della storia: il 1812 e il romanzo russo della prima metà dell'ottocento fra ideologia e mercato"

image credits

Call for Papers per il convegno "Dlaczego tłumaczymy? Praktyka, teoria i metateoria przekładu" ("Perche' traduciamo? Prassi, teoria e meta-teoria della traduzione")

La riforma protestante nei paesi slavi. A cura di G. Brogi, R. Marti

Family Morphologies: Leone and Natalia Ginzburg in Italian and European Literature and Culture

Letteratura ucraina fra storia e utopia

Mappa della slavistica

L’Associazione Italiana degli Slavisti (AIS) ha elaborato una banca dati contenente informazioni su tutti i docenti di ruolo e non di ruolo (professori ordinari e associati, ricercatori, collaboratori linguistici, lettori, contrattisti), titolari di insegnamenti di Slavistica (settore scientifico-disciplinare L-LIN/21) e di Storia dell'Europa Orientale (settore scientifico-disciplinare M-STO/03) presenti negli atenei italiani.

I dati della mappa sono aggiornati all'anno accademico 2015/16.

Clicca sulle regioni per accedere alle relative informazioni.

­